Assoidroelettrica | Regione Toscana: come Accedere alle Scontistiche sui Canoni
6393
post-template-default,single,single-post,postid-6393,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Regione Toscana: come Accedere alle Scontistiche sui Canoni

Ieri mattina l’Associazione ha tenuto un incontro presso l’Assessorato all’Ambiente della Regione Toscana per meglio comprendere come poter godere in maniera quanto più possibile semplificata delle scontistiche sui canoni.
A tal proposito entro il giorno 20 ottobre p.v. è necessario inoltrare mediante PEC all’indirizzo  regionetoscana@postacert.toscana.it i moduli di cui è possibile prendere visione integrale premendo i link sottostanti.



Modulo di richiesta riduzioni

Allegato – Modulo adesione al sistema di rilevamento centralizzato

Inoltre, premendo il link seguente è possibile prendere visione della pagina riepilogativa messa a disposizione dalla Regione Toscana:

Regione Toscana – Modalità di pagamento dei canoni


Il lungo ciclo di incontri che Assoidroelettrica ha tenuto nel corso di circa 12 mesi ha innanzitutto permesso una riduzione dei canoni pari a circa il 20% per gli impianti di potenza nominale inferiore ai 600kW. A fattor comune, per tutti gli impianti, è stato ottenuta la possibilità di poter fruire di uno sconto del 10% nel caso in cui il produttore si impegni a fornire trimestralmente un riepilogo indicante le portate mensilmente turbinate (ad esempio ad inizio aprile è possibile trasmettere i valori dei volumi  turbinati nei singoli mesi di gennaio, febbraio, marzo).
Altro aspetto che potrebbe garantire un ulteriore sconto del 10% è rappresentato dalla possibilità di fornire la certificazione dell’impianto.
Assoidroelettrica ha evidenziato quanto, soprattutto per i piccoli impianti idroelettrici, sia assai oneroso procedere a certificare gli impianti, a fronte del trascurabile impatto ambientale che le piccole centrali – soprattutto ad acqua fluente – generano. A tal proposito l’Associazione ha chiesto di poter beneficiare della predetta agevolazione fornendo la sola certificazione della/e turbine di centrale.
La Regione ancora non si è espressa in merito; l’indirizzo fornito dall’Associazione dei Produttori è quello di procedere entro il giorno 20 ad inoltrare gli allegati moduli barrando anche la casella inerente la scontistica in parola (è possibile prendere visione dell’indirizzo fornito attraverso il fac-simile raggiungibile dal link sottoriportato). Sommando anche quest’ultima possibilità, i piccoli impianti otterrebbero una complessiva riduzione dei canoni fino al 40%.



Fac-Simile compilazione Modulo di richiesta riduzioni

Gli operatori che desiderino ricevere informazioni più dettagliate o direttamente la compilazione dei predetti allegati possono inviare una mail a segreteria@assoidroelettrica.it; i membri della Commissione Tecnica presenti sul territorio sono a totale disposizione.
In merito, ogni ulteriore informazione disponibile sarà tempestivamente comunicata dall’Associazione.