Assoidroelettrica | Assoidroelettrica raggiunge l’obiettivo! Quindi rinuncia al ricorso contro il DM 23 giugno 2016
6796
post-template-default,single,single-post,postid-6796,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Assoidroelettrica raggiunge l’obiettivo! Quindi rinuncia al ricorso contro il DM 23 giugno 2016

E’ durato mesi, è costato molto impegno ed è stato necessario l’impiego di legali di alto profilo, il lavoro svolto dall’Associazione per ottenere il risultato desiderato oggi riscontrabile sulla bozza del nuovo Decreto FER, ovvero l’eliminazione della disparità di trattamento tra soggetti pubblici e privati e l’ottenimento dell’accesso all’incentivo anche per gli impianti idroelettrici di taglie consistenti.


L’Associazione impugnò il DM 23 giugno 2016 vincendo al TAR.
Dalla pubblicazione della sentenza l’Associazione ha sempre lavorato per il raggiungimento dei suddetti obiettivi, senza voler in alcun modo penalizzare gli impianti in Tabella “A” del citato Decreto. Assoidroelettrica, infatti, dinanzi al Consiglio di Stato ha depositato appello incidentale finalizzato a salvaguardare la validità e l’efficacia della graduatoria degli iscritti in posizione utile e ad ottenere una sentenza ad effetti conformativi che potesse avere efficacia unicamente per il futuro.


L’interlocuzione con il Ministero dello Sviluppo Economico in merito al suddetto contenzioso consente oggi all’Associazione di poter rinunciare al ricorso contro il DM 23 Giugno 2016. A tal proposito Assoidroelettrica desidera ringraziare i vertici apicali del MISE per l’attenzione e la disponibilità accordata nel corso dei numerosi incontri.


L’Associazione esprime il proprio vivo disappunto verso alcuni consulenti che, nonostante le motivate rassicurazioni ed i chiarimenti tecnici forniti più volte da Assoidroelettrica, hanno insinuato, strumentalmente e per mero interesse personale, in alcuni Produttori ingiustificate preoccupazioni tese a far inasprire il contenzioso instaurato.


Assoidroelettrica sta oggi continuando a lavorare con costanza ed impegno al fianco dei Produttori per cercare di risollevare quel valore degli incentivi che così come oggi ipotizzati, non solo per l’idroelettrico ma anche per le altre fonti, ben poco possono giovare all’ambiente.


Assoidroelettrica desidera inoltre ringraziare per l’importante risultato raggiunto gli Avvocati Giovanni Battista Conte ed Ambrogio Papa.