Assoidroelettrica | A Desenzano la Categoria: assai Numerosa, Coesa e con le Idee Chiare
6840
post-template-default,single,single-post,postid-6840,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

A Desenzano la Categoria: assai Numerosa, Coesa e con le Idee Chiare

L’Associazione ringrazia sentitamente coloro i quali, con la loro presenza, hanno voluto che quello di venerdì scorso sia stato senza ombra di dubbio l’evento idroelettrico dell’anno. Gli Operatori si sono mostrati ben coesi in un contesto nel quale è chiaramente emerso che la necessità della Categoria, la primaria quanto inderogabile necessità, è quella di un nuovo Decreto con numeri paragonabili a quelli del DM 23 Giugno 2016. A testimoniarlo non è la posizione di parte degli imprenditori di settore ma lo studio del Politecnico di Milano illustrato nel corso della giornata, del quale è possibile prendere visione integrale premendo il collegamento seguente.

Prefazione allo Studio del Politecnico di Milano

Studio del Politecnico di Milano

Assoidroelettrica è stata la sola Associazione che ha commissionato uno studio di tale spessore ad un Ateneo così prestigioso quanto super partes.
E’ con i fatti che l’associazionismo può realmente tutelare una Categoria, in proposito Assoidroelettrica ha le idee chiare ed è molto motivata. In vista dell’incontro di domani al  MISE, l’Associazione sta inviando ad altre realtà associative localmente organizzate lo studio in parola con preghiera che i contenuti possano essere condivisi.

Già quasi 400 operatori si sono pienamente riconosciuti nel documento in parola chiedendo ad Assoidroelettrica di farsi loro portavoce d’innanzi ai vertici del MISE.
Onde incrementare l’elenco dei sostenitori si chiede a chiunque si riconosca nella nostra posizione, che si fonda anche sui risultati dello studio del Politecnico di Milano, di manifestare il proprio assenso inviando un’email all’indirizzo segreteria@assoidroelettrica.it, indipendentemente dal fatto che sia o meno un Associato. Lo spirito che caratterizzerà l’incontro di domani dovrà appunto essere quello di far giungere al Governo quel coro di malcontento così intonato da far comprendere la netta contrarietà del Comparto.

L’associazione con piacere segnala che grande è stata l’attenzione dei media alla giornata di venerdì, riportando, ad esempio, uno dei diversi articoli pubblicati, del quale è possibile prendere visione premendo il pulsante sottostante.

Articolo di Repubblica.it