Assoidroelettrica | DM 4 Luglio 2019: gli Adempimenti di Competenza SNPA
7089
post-template-default,single,single-post,postid-7089,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

DM 4 Luglio 2019: gli Adempimenti di Competenza SNPA

Con comunicazione dello scorso 29 agosto, il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) ha diramato l’elenco degli adempimenti e delle procedure necessarie alla valutazione delle derivazioni per l’accesso agli incentivi introdotti dal DM 4 luglio 2019 (c.d. FER 1).


Si riporta di seguito copia integrale della comunicazione del Presidente del Consiglio Nazionale SNPA, Stefano Laporta:


In relazione al DM 4 luglio 2019 pubblicato sulla GU del 9 agosto 2019 n. 186. “Incentivazione dell’energia elettrica prodotta dagli impianti eolici on shore, solari fotovoltaici, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione” ed alle competenze in esso attribuite al Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) si comunica quanto segue.


  1. Le richieste firmate digitalmente dal responsabile legale del concessionario, dovranno essere inviate all’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente ovvero all’Agenzia della Provincia Autonoma competente per territorio, e in copia all’ISPRA, per tramite di Posta Elettronica Certificata (PEC). [al link elenco delle caselle di tutte le Agenzie]
  2. Le richieste dovranno contenere gli elementi tecnici che consentano l’efficace verifica di conformità della derivazione alle Linee guida per le valutazioni ambientali ex ante delle derivazioni idriche, approvate con D.D. n. 29/STA del 13.02.2017, in particolare alle tabelle 11 e 13 dell’allegato 1 del medesimo D.D. ed alle Linee guida per l’aggiornamento dei metodi di determinazione del deflusso minimo vitale, approvate con il D.D. n. 30/STA del 13.02.2017 nonché, come prescritto dal suddetto D.D. n. 29/STA del 13.02.2017 in considerazione delle modifiche fisiche del corpo idrico conseguenti la concessione medesima, alle condizioni di cui all’articolo 4, comma 7 della Direttiva 2000/60/CE, come recepite dall’articolo 77, comma 10 bis del D.Lgs. 152/06.
  3. Le richieste dovranno contenere altresì l’indicazione dell’autorità concedente, dettagliata in termini di riferimenti territoriali ed organizzativi e del RUP incaricato (generalità, posizione organizzativa, indirizzo email e numero di telefono).
  4. Decorsi trenta giorni dalla data di pubblicazione del DM in oggetto, SNPA pubblicherà sul proprio sito, in apposita sezione, il primo elenco delle istanze pervenute complete della documentazione necessaria alla verifica, con il relativo calendario, e il primo elenco delle istanze per le quali sono richieste integrazioni documentali.
  5. SNPA pubblicherà sul proprio sito, nell’apposita sezione di cui al punto 4, le regole per la determinazione di costi a carico del richiedente, nonché le modalità di pagamento, non appena tali regole saranno disponibili.
  6. SNPA pubblicherà sul proprio sito, nell’apposita sezione di cui al punto 4, qualsiasi ulteriore informazione utile all’espletamento dell’istruttoria di verifica in oggetto, compreso eventuali riferimenti utili per i richiedenti.



E’ altresì possibile prendere visione della comunicazione dell’Ente in parola premendo il collegamento sottostante:


News del SNPA


L’Associazione rinnova a tutti gli interessati l’invito a partecipare al Convegno Nazionale dell’Idroelettrico che anche quest’anno si terrà a Desenzano del Garda il prossimo 20 settembre.
Nel confermare che la partecipazione all’evento è completamente gratuita (link), per fini organizzativi a tutti coloro che intenderanno partecipare è richiesto un cenno di conferma all’indirizzo segreteria@assoidroelettrica.it