Assoidroelettrica | Revoca degli Incentivi: un’Importante Sentenza del Consiglio di Stato
7100
post-template-default,single,single-post,postid-7100,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Revoca degli Incentivi: un’Importante Sentenza del Consiglio di Stato

Recentemente, in materia di revoca degli incentivi, il Consiglio di Stato si è pronunciato in favore della Categoria  stravolgendo principi del passato fino ad oggi ritenuti insindacabili.
I Giudici Amministrativi avevano sempre sostenuto che il potere di verifica fosse assoluto e non vincolato al rispetto della normativa generale sul procedimento di provvedimenti in autotutela, ovvero quei provvedimenti con i quali l’Amministrazione potrebbe rivalutare quanto già affrontato con un precedente provvedimento.
In questa pronuncia si afferma invece che i Produttori fanno affidamento su quanto stabilito dal GSE e questi può rivalutare in modo differente quanto aveva già valutato, soltanto rispettando i dettami in materia di autotutela.


Con la sentenza 5324/2019 infatti lo stesso Consiglio di Stato afferma che nel pronunciare i provvedimenti di decadenza e revoca degli incentivi a suo tempo concessi, il GSE è tenuto a valutare se vi sia un interesse pubblico in tal senso – essendo insufficiente l’individuazione di tale interesse nel mero ripristino della legalità – ma anche l’interesse del soggetto che ha in precedenza ottenuto gli incentivi.
Il potere del GSE, in questi casi, si configura come potere di autotutela e deve essere esercitato in linea di massima nel termine di 18 mesi dall’emanazione del provvedimento sul quale il GSE intende tornare (ma tale limite è sottoposto ad alcune eccezioni).
Il Consiglio di Stato afferma che non vi sono ragioni per le quali tali principi generali in materia di autotutela non trovino applicazione nei confronti del GSE, anche perché gli operatori devono essere messi in condizione di effettuare investimenti con adeguati margini di certezza.


Si ringrazia per il contributo l’Avv. Giovanni Battista Conte che, assieme all’Avv. Ambrogio Papa, forma il team di legali che interverranno al convegno di Assoidroelettrica che si terrà il giorno 20 settembre p.v. a Desenzano.


Nel confermare che la partecipazione all’evento è completamente gratuita (link), per fini organizzativi a tutti coloro che intenderanno partecipare è richiesto un cenno di conferma all’indirizzo segreteria@assoidroelettrica.it