Assoidroelettrica | Le Novità in Materia di GSE: i punti all’Ordine del Giorno del Convegno di Desenzano del prossimo 21 settembre
6829
post-template-default,single,single-post,postid-6829,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Le Novità in Materia di GSE: i punti all’Ordine del Giorno del Convegno di Desenzano del prossimo 21 settembre

Molto specifico ed in taluni casi di difficile interpretazione risulta il comportamento che il GSE tiene nei confronti dei Produttori, dando luogo, talvolta, a non semplici problematiche che investono i proprietari di impianti idroelettrici. Assoidroelettrica ha deciso di dedicare in proposito una specifica sessione nel Convegno che si terrà a Desenzano il prossimo 21 settembre.


Superamento della potenza nominale media di concessione
Nelle Procedure operative denominate di “Gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi”, emanate dal G.S.E. in data 20 dicembre 2017, è indicata come energia incentivabile per un impianto idroelettrico quella ottenuta moltiplicando la potenza media nominale di concessione per le 8760 ore dell’anno. L’Avv. Giovanni Conte è stato incaricato da Assoidroelettrica di analizzare la legittimità e la coerenza di questa disposizione con la normativa vigente che le procedute operative devono rispettare. Lo stesso Avv. Conte il giorno 21 p.v. illustrerà a Desenzano gli esiti del parere prodotto, già inoltrato al GSE dall’Associazione.


Opposizione al potere di controllo del GSE: nuovo indirizzo giurisprudenziale e casistica
Finora il GSE ha di fatto esercitato un potere senza limiti nei controlli rivolti ai Produttori che beneficiano degli incentivi. Finalmente la giustizia amministrativa, con una recente pronuncia, ha precisato i limiti dei controlli del GSE valorizzando le competenze ed il ruolo della P.A. Tale indirizzo giurisprudenziale fornisce una nuova interpretazione della normativa di riferimento al fine di evitare ingerenze del GSE nell’ambito operativo della P.A., che ritorna ad assumere un ruolo preminente nell’accertamento di presunte violazioni rilevanti da sanzionare. A tal proposito l’Associazione ha incaricato l’Avv. Ambrogio Papa di analizzare a fondo i contenuti di tale indirizzo giurisprudenziale e di approfondire le possibili applicazioni pratiche in relazione alla casistica più ricorrente. In merito, approfondito ed argomentato sarà l’intervento che l’Avv. Papa terrà nel corso del Convegno in parola.


Interventi di manutenzione su impianti idroelettrici – Cosa fare nei confronti del GSE
Durante la vita di un impianto idroelettrico può presentarsi la necessità di sviluppare interventi di sostituzione, modifica, ammodernamento o potenziamento. In merito il GSE ha regolamentato tali attività con la pubblicazione delle menzionate “Procedure operative per la gestione esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici ammessi agli incentivi”, in ottemperanza all’art. 30 del D.M. 23 giugno 2016. La mancata osservanza di tali disposizioni può comportare la decadenza o la rimodulazione degli incentivi riconosciuti. A riguardo molti Produttori hanno manifestato incertezza sulle corrette azioni da intraprendere, pertanto a Desenzano Filippo Maggia, noto esperto della materia, illustrerà con perizia le corrette procedure da adottare nei confronti del GSE in base alle diverse tipologie di intervento previste.


Gli interessati a partecipare all’evento che ancora non hanno provveduto a registrarsi, possono procedere inviando una mail con i nominativi all’indirizzo segreteria@assoidroelettrica.it


Chiunque vorrà presenziare sarà il benvenuto, Assoidroelettrica e gli amici di Edelweiss saranno lieti di avere ospiti a pranzo gli intervenuti; per fini organizzativi si chiede la cortesia di confermare quanto prima la propria partecipazione.