Assoidroelettrica | Crolla il Prezzo di Mercato dell’Energia, Assoidroelettrica Chiede Sospensione Pagamento Canoni e Sovracanoni
7218
post-template-default,single,single-post,postid-7218,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Crolla il Prezzo di Mercato dell’Energia, Assoidroelettrica Chiede Sospensione Pagamento Canoni e Sovracanoni

Da martedì u.s. Assoidroelettrica è al lavoro anche per ottenere una proroga al versamento di canoni e sovracanoni.


In merito al BIM Assoidroelettrica ha già ottenuto un’informale, verbale, assenso da parte di vertici della Federazione ad uno slittamento al 30 giugno p.v. di quei pagamenti previsti dal 31 gennaio u.s. a tale data. Assoidroelettrica è attualmente in attesa di una risposta formale alla nota di cui è possibile prendere visione integrale premendo il collegamento sottostante.


Richiesta a FEDERBIM


Tale risultato è frutto di un rapporto di collaborazione tra l’Associazione ed i vertici di FEDERBIM per mezzo della quale, nei prossimi mesi, periodicamente saranno tenuti momenti di confronto tesi a valutare l’evolversi del drammatico contesto.


L’Associazione intende fin da ora ringraziare i vertici della Federazione per la sensibilità con la quale hanno mostrato vicinanza alla richiesta formalizzata per dare supporto al nostro settore.


In merito ai canoni l’Associazione ha già preso contatti con alcune regioni tra le quali ad esempio quella del Piemonte e della Lombardia. Allo stato attuale, in attesa di nuovi sviluppi, l’Associazione consiglia ad ogni singolo Produttore in procinto di dover effettuare un pagamento, di formulare esplicita richiesta di posticipo del versamento al 30 giugno, in attesa di sviluppi dell’emergenza nonché di risposte fornite dalle amministrazioni all’Associazione.