7807
post-template-default,single,single-post,postid-7807,single-format-standard,mkd-core-2.0.2,mikado-core-2.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-3.3, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.2,vc_responsive

EXTRA-PROFITTI: ASSOIDROELETTRICA POTRÀ DIFENDERE LA CATEGORIA A STRASBURGO DINANZI ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

Con ordinanza n. 2854/2023, il TAR di Milano, ha ammesso l’intervento di Assoidroelettrica nel giudizio pregiudiziale dinanzi alla Corte di Giustizia sulla compatibilità del prelievo degli extra-profitti di cui all’art. 15-bis del d.l. n. 4/2022 con il diritto dell’Unione Europea.


Assoidroelettrica potrà, quindi, partecipare al procedimento che si sta svolgendo dinanzi alla Corte di Lussemburgo per contribuire a dimostrare – oltre alla sua natura discriminatoria e sproporzionata – l’incompatibilità con il diritto dell’Unione Europea dell’art. 15-bis sugli extra-profitti delle rinnovabili.
Anche in tale sede, Assoidroelettrica tutelerà gli interessi di tutti gli associati e, più in generale, dei produttori di energia da fonte idroelettrica.


Si ringrazia lo studio CL&P LEX di Roma e gli Avv.ti Giovanni Battista Conte, Valeria Lanna e Giuseppe Giordano per l’assistenza legale prestata in favore dell’Associazione e di tutti gli associati.


Premendo il collegamento seguente è possibile prendere visione dell’ordinanza:


Ordinanza 2854/2023 TAR Milano