Assoidroelettrica | Le Consultazioni Parlamentari di Assoidroelettrica
6232
post-template-default,single,single-post,postid-6232,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Le Consultazioni Parlamentari di Assoidroelettrica


Incontro con i vertici del MoVimento 5 Stelle
L’altro ieri Assoidroelettrica si è recata al Senato per partecipare ad un evento organizzato dai vertici del M5S i cui lavori sono stati aperti da Luigi Di Maio, nel corso dei quali Senatori ed Europarlamentari del Movimento hanno esposto la loro posizione in merito alla transizione “Dal Fossile ad Efficienza e Rinnovabili: quale via?”. All’incontro ha partecipato anche il Presidente dell’Autorità Guido Bortoni, esponendo considerazioni molto apprezzate.
Un altro intervento di alto profilo è stato tenuto dal Membro di Commissione Tecnica di Assoidroelettrica Giacomo Bizzarri, in qualità di Docente Universitario dell’Università di Ferrara.
Importanti sono stati gli scambi di opinioni tenutisi a margine degli interventi ufficiali. Nei giorni scorsi Assoidroelettrica aveva avuto un momento di confronto con i Parlamentari del Movimento a Montecitorio.




Incontro con Lorenzo Becattini, X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo

In mattinata alla Camera dei Deputati Assoidroelettrica ha incontrato l’On. Lorenzo Becattini del Partito Democratico, Membro della X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo.
L’Associazione ha ringraziato il parlamentare in merito al lavoro da lui svolto, il quale ha garantito a molti Associati la possibilità di poter fruire, nel corso dell’anno, dell’iperammortamento, validissimo strumento che consente l’adeguamento tecnologico degli impianti a condizioni assai vantaggiose. Strumento che sarà meglio illustrato nell’incontro con i Produttori che Assoidroelettrica terrà il prossimo 5 giugno a Padova.
Nel corso dell’odierno colloquio si è discusso dell’importanza di dare stabilità al Comparto Idroelettrico, quindi della necessità di regole chiare, la cui valenza possa avere efficacia nel medio termine.
Si è discusso anche del tema dei canoni con riferimento alla situazione della Toscana.