Assoidroelettrica | Interpretazioni del GSE: segnalazioni di alcuni Associati
6365
post-template-default,single,single-post,postid-6365,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Interpretazioni del GSE: segnalazioni di alcuni Associati

E’ pervenuta all’Associazione una segnalazione relativamente alla errata classificazione da parte del GSE della definizione di impianti idroelettrici ad acqua fluente e di impianti a bacino che ha comportato il diniego di alcune pratiche in sede di istanza di accesso agli incentivi ex DM 23/06/2016.
Tale problema fu da Assoidroelettrica già evidenziato con una nota del febbraio 2017 inoltrata al GSE Spa, di cui è possibile prendere visione integrale premendo il collegamento sottostante.



Assoidroelettrica – Nota al GSE per chiarimento classificazione


L’Associazione ha inoltre ricevuto segnalazione, da un altro operatore del settore, del fatto che  nelle nuove procedure applicative del GSE del 15/07/2016, rispetto alle precedenti del 13/01/2014 relative ai precedenti regolamenti operativi del  DM 06/07/2012, sia stata rimossa la definizione della sub-tipologia di impianto su acquedotto, con conseguenti gravi ed ingiustificate penalizzazioni per questa tipologia di impianti.
L’interpretazione probabilmente arbitraria del GSE crea un grave danno economico per gli operatori che hanno effettuato investimenti relativi alla costruzione degli impianti vedendosi poi negati gli incentivi ed un evidente stato di confusione tra gli stessi, la quale comporta il fermo di eventuali ulteriori investimenti per la costruzione e/o lo sviluppo di nuove iniziative idroelettriche minori. E’ intenzione dell’Associazione attivare un dialogo con il MISE ed il GSE per la risoluzione delle problematiche sopra riportate. In quest’ottica si ritiene utile valutare di incaricare il Politecnico di Milano al fine di predisporre un parere tecnico che chiarisca in maniera definitiva la corretta classificazione della tipologia degli impianti idroelettrici.

A tal proposito si invitano i Produttori interessati a segnalare eventuali criticità riscontrate di simile fattispecie inviando una email all’indirizzo segreteria@assoidroelettrica.it