Assoidroelettrica | Assoidroelettrica Propone Ampia Collaborazione ad altri Contesti Associativi
7034
post-template-default,single,single-post,postid-7034,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Assoidroelettrica Propone Ampia Collaborazione ad altri Contesti Associativi

Nei giorni scorsi l’Associazione è stata chiamata ad un tavolo teso a valutare la collaborazione con altri contesti associativi.
Assoidroelettrica con questo comunicato conferma la piena volontà di perseguire nel coinvolgimento di altre realtà di rappresentanza, così da rafforzare sempre più quelle attività volte a valorizzare la produzione di energia dall’acqua, quale fondamentale strumento nella lotta al miglioramento dell’aria e del clima.


L’Associazione sta oggi lavorando a Bruxelles con fattive azioni a garanzia di quei 550 progetti oggi cantierabili, lo fa con il primario obiettivo di tutelare l’ambiente nonché il PIL, cercando tra l’altro di motivare gli imprenditori di settore a non desistere. Sono infatti passati quei tempi in cui “idroelettrico” era sinonimo di guadagni anche significativi. In pochi anni i numeri in giochi si sono letteralmente stravolti, oggi sempre maggiori costi a fronte, tra l’altro, di importanti e prolungati fenomeni di siccità, pongono gli operatori d’innanzi a rischi di impresa assai importanti, nonché a bilanci sempre più in difficoltà. Secondo l’Associazione, tuttavia, non devono tuttavia prescindere quegli obiettivi fissati al 2030 che anzi dovrebbero essere rafforzati il più possibile.


Assoidroelettrica in questi giorni sta lavorando anche al fine di far riconoscere agli operatori colpiti dall’attuale siccità le giuste garanzie. Si è tenuto due giorni fa, nell’ambito della Federazione FINCO, un incontro con il Sottosegretario Crippa nel corso del quale con grande umiltà è stato illustrato il grandissimo stato di difficoltà dei Produttori, nonché avanzata la necessità della dichiarazione di stato di calamità naturale. Si tratta di un ulteriore confronto nel corso del quale potersi porre nel modo più possibile rappresentativo non può che giovare alla Categoria, è con questo preciso intento che Assoidroelettrica ha inviato a Federidroelettrica la proposta di cui è possibile prendere visione premendo il collegamento sottostante.



Lettera a Federidroelettrica