Assoidroelettrica | Sospesa la Sentenza TAR N.11408/2020: il Consiglio di Stato Statuisce che il D.M. 23 Giugno 2016 è Inoppugnabile e la Graduatoria degli Impianti Ammessi agli Incentivi è Atto Vincolato
7388
post-template-default,single,single-post,postid-7388,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Sospesa la Sentenza TAR N.11408/2020: il Consiglio di Stato Statuisce che il D.M. 23 Giugno 2016 è Inoppugnabile e la Graduatoria degli Impianti Ammessi agli Incentivi è Atto Vincolato

Come anticipato nel precedente comunicato, con ordinanza n.581/2021, pubblicata questa mattina, il Consiglio di Stato ha sospeso gli effetti della sentenza TAR Lazio n. 11408/2020, con cui era stata annullata la graduatoria degli impianti iscritti al Registro IDRO_RG2016.


Tale ordinanza ribalta le conclusioni dell’impugnata sentenza TAR, evidenziando in tre passaggi il ragionamento seguito:

  • la graduatoria costituisce atto applicativo delle norme del DM 23 giugno 2016 e del bando del 20 agosto 2018, che, contenendo previsioni immediatamente lesive, sarebbero dovuti essere autonomamente ed immediatamente impugnati;

  • ne deriva che il DM 23 giugno 2016 ed il bando del 20 agosto 2018, quali atti presupposti, devono ritenersi inoppugnabili e stabilizzati nei relativi effetti nei confronti della Mallero Energia per la rinuncia all’azione di annullamento (DM 23 giugno 2016) o per non essere stati mai impugnati (bando del 20 agosto 2016);

  • il provvedimento di formazione della graduatoria ed il provvedimento di esclusione dal Registro della Mallero Energia, pertanto, costituiscono atti vincolati in esecuzione di atti presupposti ormai intangibili e non sic et simpliciter disapplicabili.


  • Risultano, quindi, accolte le argomentazioni processuali espresse dinanzi al Consiglio di Stato dal GSE e da Assoidroelettrica, che sovvertono le statuizioni della sentenza TAR, ripristinando, quindi, la piena validità ed efficacia del DM 23 giugno 2016 e della relativa graduatoria.


    Premendo il collegamento sottostante è possibile prendere visione integrale del provvedimento del Consiglio di Stato:
    Ordinanza n.581/2021 del Consiglio di Stato


    Assoidroelettrica, nell’esprimere la propria gratitudine al GSE per il tempestivo intervento a tutela dei produttori e all’Avv. Ambrogio Papa per la proficua assistenza, resta a disposizione di tutti i produttori per fornire le informazioni ed i chiarimenti necessari in merito alla questione.