Assoidroelettrica | Nuove norme di Manutenzione ed Ammodernamento degli Impianti: un importante traguardo raggiunto per Assoidroelettrica
6752
post-template-default,single,single-post,postid-6752,single-format-standard,cookies-not-set,mkd-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,onyx-ver-1.4.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_text_scaledown,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Nuove norme di Manutenzione ed Ammodernamento degli Impianti: un importante traguardo raggiunto per Assoidroelettrica

Il giorno 17 u.s. si è svolta presso il GSE la presentazione del documento costituente le procedure operative per la gestione degli impianti di produzione di energia elettrica diversi dal fotovoltaico, alla quale Assoidroelettrica ha partecipato, anche attivamente essendo una delle 7 Associazioni – l’unica specifica ed indipendente per la fonte idroelettrica – che hanno presentato proposte e quesiti in merito.
Si ringrazia il GSE per la collaborazione dimostrata in fase di stesura del documento, il quale ha recepito alcune importanti indicazioni di Assoidroelettrica, tra le quali l’inclusione dei componenti rigenerati per specifici interventi di settore nonché la migliore definizione del quadro normativo applicato; inoltre la fattiva collaborazione instaurata continuerà anche in seguito, attraverso i tavoli tecnici istituiti, per meglio definire tali procedure al fine di ottimizzare e migliorare il parco energetico idroelettrico e non porre dei veti al settore, affermazione più volte sottolineata dai relatori del GSE.


L’Associazione evidenzia che nell’originario documento di consultazione la possibilità di installare macchinari rigenerati veniva concessa esclusivamente alla fonte eolica. Assoidroelettrica ha ritenuto doveroso che tale opportunità potesse essere stesa anche alla fonte idroelettrica. Per l’importante risultato ottenuto l’Associazione intende ringraziare nuovamente il GSE il quale ha fornito all’Associazione anche una risposta giudicata importante. Assoidroelettrica ha infatti chiesto al GSE se negli anni di maggiore piovosità i Produttori possano immettere in rete una produzione maggiore rispetto a quella ottenibile moltiplicando la potenza nominale media di concessione per le 8760 ore annue. Lo stesso GSE comprendendo le motivazioni della richiesta ha affermato che, previo parere favorevole dell’Ente che ha rilasciato il titolo concessorio, ciò sarà possibile tuttavia la quota di produzione eccedente il risultato della sopracitata formula sarà pagata al mero prezzo dell’energia, senza incentivo.
Per quanto la risposta sia da ritenersi soddisfacente, l’Associazione nel corso di futuri tavoli tecnici sensibilizzerà ulteriormente in GSE in merito a quanto i cambiamenti climatici stanno caratterizzando la produzione idroelettrica, basti pensare ad anni come il 2017 e il 2014, è chiaro ed evidente che l’uno deve poter essere compensato dall’altro.


Premendo i link sottostanti è possibile prendere visione dell’originario documento di consultazione e delle relative osservazioni di Assoidroelettrica.


Documento di Consultazione del GSE – 27/07/2017


Contributo di Assoidroelettrica


Per l’importante lavoro svolto nella redazione delle citate osservazioni e per la partecipazione al predetto incontro, si ringrazia Filippo Maggia per l’impegno profuso e per le competenze messe a servizio della Categoria.